ANDREAS VOLLENWEIDER IN CONCERTO A TRIESTE: AL POLITEAMA ROSSETTI IL 19 APRILE.
  • 16 Aprile 2007
  • Generale
Andreas Vollenweider, celeberrimo arpista svizzero, sarà protagonista di un grande concerto a Trieste, ospite del Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia, giovedì 19 aprile.

A venticinque anni dalla pubblicazione del leggendario album Caverna Magica, Andreas Vollenweider torna con un nuovo spettacolo intitolato Caverna Magica “continuum”.
Il concerto è un viaggio sensoriale a più dimensioni, in cui la musica è al centro di un universo pieno di suggestioni: oltre alla sua arpa, Vollenweider incanterà con le percussioni, con le famose tubolar bells, con gli strumenti etnici e tanti altri elementi ispirati al mondo della natura, tra cui strumenti a fiato capaci di ricreare i suoni del vento.

Figlio di uno dei più grandi musicisti della scena europea contemporanea, Hans Vollenweider, Andreas si è avvicinato alla musica da autodidatta. Ha imparato a suonare molti strumenti, alla ricerca di quello più adatto a lui: nel 1985 scopre l’arpa, strumento forse secondario nel panorama musicale, ma che meglio di altri gli ha permesso di esprimere la sua personale sensibilità.
“Non conosco molto la musica per arpa - dice l’artista - specie nell’accezione classica. In genere trovo che nella musica classica l’arpa sia limitata. Infatti ben presto ho apportato allo strumento alcune piccole modifiche che mi hanno permesso, sia timbricamente che tecnicamente, di adattarlo meglio alla mia musica. Ho messo dei feltri per stoppare il suono e rendere l'arpa più percussiva. Uso le unghie, che non è il modo consueto di suonare lo strumento. Le altre modifiche "elettroniche" che ho introdotto sono assolutamente marginali e quasi non si sentono. Cioè voglio dire che incidono di più sui colori che sul timbro vero e proprio. L'accordatura è quella standard.”

L’arpista svizzero vanta una carriera eccezionale: senza mai scendere a compromessi con le ragioni del mercato, e restando fedele alla sua ricerca, ha venduto 15 milioni di album venduti in tutto il mondo, ha vinto un Grammy Award e ottenuto altre due nomination al premio, e ha collezionato numerosissime collaborazioni con nomi del calibro di Pavarotti, Brian Adams, Zucchero, Bobby Mc Ferrin e Carly Simon. Unico ed inimitabile, Andreas Vollenweider viene spesso collocato nel genere della New Age, ma egli rifiuta questa classificazione, abbracciando piuttosto quello della Contemporary Cosmopolitan Instrumental Music.

I suoi album rappresentano un percorso personalissimo che regala all’ascoltatore suoni eterei, ipnotici e sognanti che riescono ad evocare momenti epici o altre volte intimi, in ogni caso donano sempre suggestioni ed emozioni fortissime che ricordano un viaggio, un volo a volte leggero e spensierato, a volte difficile e tormentato.

Andreas Vollenweider è in scena a Trieste al Politeama Rossetti solo il 19 aprile alle ore 21: i biglietti sono ancora disponibili presso la Biglietteria del Politeama Rossetti (da lunedì a sabato 8.30-12.30, 15.30-19), il Ticket Point (giorni feriali 8.30-12.30, 15.30-19) e Agenzia Pansepol (via del Monte, 2), Agenzia Bagolandia (Via San Marco, 45) e presso le agenzie di Muggia (Agenzia Peekabooh), Monfalcone (Agenzia Universal), Gorizia (Agenzia Appiani), San Vito al Tagliamento (Agenzia Medina Viaggi) e presso le Agenzie del circuito Charta presenti sul territorio nazionale (elenco sul sito del Teatro). Informazioni e vendita su www.ilrossetti.it. e al telefono con CallTicket al numero +39 040 986.986.6.

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter