Votazioni aperte

Hai votato

Grazie!

Attenzione!

Per votare devi accedere all'area privata

Nato alla vigilia della caduta del Muro di Berlino, il Trieste Film Festival è il primo e più importante appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro orientale: da trent’anni un osservatorio privilegiato su cinematografie e autori spesso poco noti – se non addirittura sconosciuti – al pubblico italiano, e più in generale a quello “occidentale”.

Le proiezioni del festival hanno inizio nel pomeriggio di sabato 21 gennaio e proseguiranno fino al 28 gennaio 2023 compreso.

Le proiezioni si tengono presso:
Teatro Miela (Piazza Duca degli Abruzzi 3) 21- 27 gennaio
Politeama Rossetti (Largo Gaber 1) 24- 28 gennaio
Cinema Ambasciatori (Viale XX Settembre 35) 25-28 gennaio

I film sono presentati in lingua originale con sottotitoli in italiano e inglese.

Su www.triestefilmfestival.it sono disponibili tutte le informazioni, da gennaio 2023 sarà disponibile anche il programma.

BIGLIETTI

Il costo del biglietto per ogni singola proiezione è di €5.

I biglietti del Trieste Film Festival sono acquistabili solo durante il festival
e presso le casse del Politeama Rossetti, Cinema Ambasciatori e Teatro Miela.
I posti in sala non sono numerati.

-----------------

ACCREDITO

L’accredito al festival consente l’accesso alle proiezioni per tutta la durata della manifestazione e in tutte e tre le sedi del festival.
Costo:
€50 Regular (in promozione a €40 fino a Natale)
€45 Regular Enti (in promozione a €35 fino a Natale)
€100 Donor
Abbiamo previsto anche uno speciale accredito a €10 Under30 dedicato a tutti i giovani fino a 30 anni.
Puoi richiedere il tuo accredito QUI.

Ritorna a Trieste dal 21 al 28 gennaio 2023 il Trieste Film Festival, il principale appuntamento italiano con il cinema dell’Europa centro orientale, la cui 34ma edizione si terrà al Politeama Rossetti, al Cinema Ambasciatori e al Teatro Miela.

Il TSFF riesce sempre a trasformarsi nell’ambiente ideale per la celebrazione del cinema come momento di aggregazione sociale e culturale, con una sua propria identità oramai riconosciuta a livello internazionale, con un preciso focus geografico e culturale e un’offerta sempre più ampia di eventi extra-cinema che arricchiscono il nostro programma, rivolgendosi a fasce diverse di spettatori.

Più di cento film provenienti da almeno 30 paesi europei, tanti eventi speciali, incontri con gli ospiti del festival, concerti, mostre, presentazioni di libri e una sezione dedicata ai bambini, il Trieste Film Festival dei Piccoli: una vera e propria festa del cinema in tutte le sue forme. Dopo la pre-apertura sabato 21 gennaio e il focus “Wild Roses” sulle cineaste ucraine al teatro Miela, martedì 24 gennaio al Politeama Rossetti si apre il programma dedicato ai concorsi principali del festival (lungometraggi, documentari e cortometraggi) e alla sezione “Fuori dagli Sche(r)mi” dedicata a nuove forme e prospettive di cinema, con un doppio evento speciale: l’anteprima assoluta del nuovo cortometraggio della triestina Laura Samani, che con la sua opera prima “Piccolo corpo” ha fatto incetta di premi in tutto il mondo, e l’anteprima italiana de “Il Boemo” di Petr Václav, sulle avventure del compositore settecentesco Josef Mysliveček, noto in Italia come “il Divin Boemo”, e al tempo più ricercato di Mozart da corti e teatri italiani.

Sabato 28 gennaio chiude il Festival “Souvenir d’Italie” dedicato al “nostro” Lelio Luttazzi, una delle figure più rappresentative del periodo in cui musica, teatro, cinema e televisione parlavano un linguaggio comune.

Info su triestefilmfestival.it .

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter