Votazioni aperte dal 28 Aprile
  • Crediti

    due Atti di Ray Cooney, versione italiana di Iaia Fiastri

    regia originale di Pietro Garinei
    nuova messa in scena di Luigi Russo

    con Antonio Catania, Gianluca Ramazzotti, Paola Quattrini
    e con Nini Salerno, Cristina Fondi, Marco Cavallaro , Alessandro D’ambrosi, Sara Adami, Ilaria Canalini
    con la partecipazione di Paola Barale

    scene originali di Terry Parsons riprese da Marco Pupin
    direzione tecnica Stefano Orsini
assistente alla regia Stefania Bassino
    aiuto regia Matteo Magazzù
    un progetto artistico di Gianluca Ramazzotti

    costumi Silvia Morucci

    disegno Luci Giuseppe Filipponio

    produzione Ginevra Media Produzioni srl

È un evergreen della comicità e di quel teatro che appare leggero come un soffio ma che in realtà si genera con la precisione di un orologio svizzero, “Se devi dire una bugia dilla grossa”. Dalla prima rappresentazione che ha esordito alla fine degli anni Ottanta, la commedia di Ray Cooney è stata applaudita e ripresa infinite volte ed ha letteralmente fatto il giro del mondo. La Ginevra Media Production ne ha creato una nuova edizione per ricordare Pietro Garinei - nato a Trieste nel 1919 - a cent’anni dalla nascita: questo indimenticabile uomo di teatro infatti diresse il primo fortunatissimo allestimento della pièce.

PREZZO DEI BIGLIETTI

Platea A-B Interi € 31 | Ridotti € 28 | 2★

Platea C Interi € 25 | Ridotti € 22 | 2★

Gallerie Interi € 19 | Ridotti € 16 | 1★

 

Prenotazioni stelle 29/3 h. 10.00

Vendita biglietti 31/3 h. 10.00

 

Si ricorda che dal 6 agosto 2021 l’accesso agli spettacoli aperti al pubblico è consentito in zona bianca esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 (Green Pass).

 

Giovedì 28 Aprile
20:30
Venerdì 29 Aprile
20:30

La regia dell’attuale edizione ricalcherà precisamente l’originale, come pure sarà evocato l’allestimento della ditta Garinei&Giovannini, con il famoso girevole che permetteva al pubblico di “entrare” di volta in volta nella Hall dell’Albergo e in due diverse camere da letto. I luoghi in cui la vicenda si sviluppa, non faticano a dare un’idea abbastanza chiara di quali saranno gli argomenti portati in scena: si parlerà naturalmente di tradimenti, vedremo poi se riusciti o no. Il Ministro del Governo De Mitri infatti vorrebbe intessere una relazione extraconiugale molto temeraria con un membro femminile dell’opposizione!

Iaia Fiastri ha attualizzato con molta verve la drammaturgia, che palpita di vitalità e di ritmo nelle mani di un cast perfetto per il genere: Antonio Catania e Gianluca Ramazzotti sono protagonisti accanto a Paola Quattrini (che per la terza volta dà vita alla moglie dell’onorevole) e a Paola Barale.

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter