Votazioni aperte dal 19 Marzo
  • Crediti

    scritto da Virginia Raffaele, Giovanni Todescan, Francesco Freyrie, Daniele Prato con Federico Tiezzi

    regia di Federico Tiezzi

    con Virginia Raffaele

    scene di Marco Rossi

    costumi di Giovanna Buzzi

    luci di Gianni Pollini

    produzione ITC2000
    distribuzione Terry Chegia

Attrice, imitatrice, conduttrice televisiva e radiofonica... professionista preparatissima, puntigliosa, eclettica ed eccellente in ogni campo: è Virginia Raffaele. È con altissima aspettativa e grande soddisfazione che il Rossetti la accoglie per la prima volta sul proprio palcoscenico. L’occasione è offerta da “Samusà”, uno spettacolo – diretto da Federico Tiezzi, grande firma della regia – costruito per lei e completamente nuovo, coronamento di anni molto intensi che l’hanno vista protagonista di successo in televisione, a teatro, al Festival di Sanremo, addirittura nel doppiaggio (sua la voce di Morticia nel cartone animato “La Famiglia Addams”).

PREZZO DEI BIGLIETTI

Platea A-B Interi € 39 | Ridotti € 35 | 3★

Platea C Interi € 32 | Ridotti € 29 | 2★

Gallerie Interi € 26 | Ridotti € 23 | 2★

Loggione Interi € 15 | 1★

 

Prenotazioni stelle 22/2 h. 10.00

Vendita biglietti 24/2 h. 10.00

 

Si ricorda che dal 6 agosto 2021 l’accesso agli spettacoli aperti al pubblico è consentito in zona bianca esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 (Green Pass).

Sabato 19 Marzo
20:30
Domenica 20 Marzo
20:30

“Samusà” - scritto assieme a Giovanni Todescan, Francesco Freyrie, Daniele Prato - sgorga dai ricordi di Virginia Raffaele e in particolare dal mondo immaginifico in cui è realmente avvenuta la sua infanzia: quello del luna park. «Sono nata e cresciuta dentro un luna park - rivela l’artista - facevo i compiti sulla nave pirata, cenavo caricando i fucili, il primo bacio l’ho dato dietro il bruco mela. Poi il parco ha chiuso, le giostre sono scappate e adesso sono ovunque: le attrazioni sono io e siete voi. Tutto quello che siamo diventati stupisce quanto un giro sulle montagne russe e confonde più di una passeggiata tra gli specchi deformanti». Ecco dove si radica la vena preziosa e singolare del suo talento, che sa divertire ed emozionare, stupire e performare, commuovere e far ridere a crepapelle. È ciò che il pubblico può pregustare anche per “Samusà”: basterà salire sulla giostra!

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter