Votazioni terminate
  • Crediti

    basato sulla fiaba di E.T.A. Hoffmann
    direzione artistica Evgeniya Bespalova

    coreografie Marius Petipa e Lev Ivanov
    libretto Marius Petipa e Vasili Vainonen

    con i danzatori del Russian Classical Ballet

    scenografie di Russian Classical Ballet

    costumi di Evgeniya Bespalova

    tour italiano a cura di MG Distribuzione

A seguito del Dpcm di giovedì 3 dicembre 2020, sono sospesi tutti gli spettacoli fino al 15 gennaio 2021.
Lo spettacolo è stato quindi rinviato: daremo al più presto comunicazione della nuova data dello spettacolo e dell’apertura delle prenotazioni.

PREZZO DEI BIGLIETTI

Platea A-B Interi € 39 | Ridotti € 35 | Under16 € 20 | 3★

Platea C Interi € 31 | Ridotti € 29 | Under16 € 17 | 2★

I galleria Interi € 27 | Ridotti € 24 | Under16 € 15 | 2★

II galleria Interi € 23 | Eco € 15 | Under16 € 13 | 1★

 

Prenotazioni sospese

È sempre una festa quando sul palcoscenico del Politeama ritorna il Russian Classical Ballet che intreccia con esiti eccellenti la sapienza di raffinati solisti, all’energia e alla tecnica impeccabile di un ensemble di ballerini diplomati nelle più prestigiose scuole di ballo di Mosca, San Pietroburgo, Novosibirsk e Perm.

Inoltre, questa compagnia moscovita, fondata nel 2005 e diretta da Evgeniya Bespalova, segue filologicamente l’essenza della grande tradizione del balletto classico russo, che viene protetta e mantenuta in tutti gli aspetti, coreografici, di costume, di scenografia...

In questa stagione il Russian Classical Ballet esegue addirittura due coreografie di Marius Petipa e Lev Ivanov: all’immancabile capolavoro di Ciajkovskij, “Lo Schiaccianoci”, ispirato alla favola natalizia di Hoffmann, si aggiunge infatti “Il lago dei cigni”.
Il celeberrimo balletto è considerato una vera icona del repertorio romantico ottocentesco: i Pas de Deux fra i protagonisti, e momenti toccanti come la danza dei piccoli cigni, fanno ormai parte dell’immaginario comune.
Storia di amore e tradimento, di bene che vince sulle forze del male, “Il Lago dei cigni” raggiunge una rara perfezione sul piano della partitura, dell’invenzione coreografica, del virtuosismo e dell’idealità: la contrapposizione romantica fra la purezza del Cigno bianco e il mistero inquietante del suo doppio nero, attrae ed emoziona i teatri del mondo intero fin dal debutto del 1877, avvenuto al Teatro Bol’šoj.

martedì 22 dicembre IL LAGO DEI CIGNI

mercoledì 23 dicembre LO SCHIACCIANOCI

Potrebbero interessarti...
Blu Infinito - SOSPESO
  • 17 Dic 2020
  • Sala Assicurazioni Generali
SCOPRI
Il lago dei Cigni - SOSPESO
  • 22 Dic 2020
  • Sala Assicurazioni Generali
SCOPRI
Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter