Votazioni aperte dal 8 Febbraio
  • Crediti

    da Francesco Piccolo

    regia di Giorgio Gallione

    con Claudio Bisio
    e i musicisti Marco Bianchi e Pietro Guarracino

    scene e costumi di Guido Fiorato

    musiche di Paolo Silvestri

    produzione Teatro Nazionale di Genova

Claudio Bisio ha entusiasmato la platea del Rossetti in diverse occasioni, con il suo eclettismo, l’impareggiabile istinto del palcoscenico e il potente sense of humour: sarà una gioia applaudirlo in questo nuovo spettacolo ispirato al patrimonio letterario di Francesco Piccolo. Partendo dalle pagine del celebre scrittore e sceneggiatore (fra gli altri de “L’amica geniale”) Claudio Bisio e il regista Giorgio Gallione sviluppano una sequenza di racconti e situazioni che bizzarramente e inesorabilmente costruiscono una vita, che si specchia in quella di tutti.

PREZZO DEI BIGLIETTI

Platea A-B Interi € 39 | Ridotti € 35 | 3★

Platea C Interi € 32 | Ridotti € 29 | 2★

Gallerie Interi € 26 | Ridotti € 23 | 2★

Loggione Interi € 15 | 1★

 

Prenotazioni stelle 11/1 h. 10.00

Vendita biglietti 13/1 h. 10.00

 

Si ricorda che dal 6 agosto 2021 l’accesso agli spettacoli aperti al pubblico è consentito in zona bianca esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi COVID-19 (Green Pass).

Martedì 8 Febbraio
20:30
Mercoledì 9 Febbraio
20:30

Dalla prima fidanzata alle gemelle Kessler, dai mondiali di calcio all’impegno politico, dall’educazione sentimentale alla famiglia o alla paternità, dall’Italia spensierata di ieri a quella sbalestrata di oggi, fino alle scelte professionali e artistiche che inciampano in Bertolt Brecht o si intrecciano con Mara Venier... lo spettacolo, montato in un perfido e divertentissimo ping-pong tra vita pubblica e privata, reale e romanzata, racconta “male” tutto ciò che per scelta o per caso concorre a fare di noi quello che siamo.

Una vita, infatti, è fatta soprattutto degli episodi che si ricordano, ed è ciò che di essa si narra e “come” la si narra... E in questo non vi è nulla di male se - come scrive Gabriel Garcia Marquez - le bugie dei bambini sono il segno di un talento di narratore... Claudio Bisio si muove in questa tessitura assieme a due ottimi musicisti, creando in scena una partitura emozionante, spesso profonda ma pure giocosamente superficiale, personale, ideale, civile ed etica.

PRESENTAZIONE DELLO SPETTACOLO

 

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter