GLI ULTIMI GIORNI DI VAN GOGH. IL DIARIO RITROVATO
Spettacolo teatrale con Marco Goldin


Votazioni aperte dal 17 Gennaio
  • Crediti

    spettacolo teatrale di e con Marco Goldin

    musiche di Franco Battiato

    evento organizzato da VignaPR e AND Production
    in collaborazione con il Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

ATTENZIONE: LO SPETTACOLO È POSTICIPATO A MARTEDì 17 GENNAIO 2023

Si comunica che la data dello spettacolo "Gli Ultimi Giorni di Van Gogh. Il Diario Ritrovato" al Politeama Rossetti di Trieste, originariamente in programma l'8 novembre, viene posticipata alla nuova data del 17 gennaio 2023. I biglietti già acquistati rimangono validi per la nuova data, mentre per coloro che non li avevano ancora acquistati, i biglietti sono disponibili online su Ticketone.it e Vivaticket.it, nei punti vendita autorizzati e alle biglietterie del Rossetti.

Attualmente in allestimento al Teatro Nuovo di Salsomaggiore Terme, il nuovo spettacolo di Marco Goldin debutterà il 10 novembre al Teatro Duse di Bologna e poi approderà nei principali teatri italiani (il 30 novembre a Udine e il 17 gennaio a Trieste). Seguendo il ritmo dell'omonimo romanzo, pubblicato da Solferino a metà settembre e giunto già alla terza ristampa, Goldin salirà sul palcoscenico per raccontare, con la sua consueta affabulazione appassionata e coinvolgente, le ultime settimane della vita di Vincent Van Gogh.

Clicca qui per l'acquisto dei biglietti su Vivaticket

Clicca qui per l'acquisto dei biglietti su TicketOne

PREZZO DEI BIGLIETTI

Platea A-B Interi € 41,40 | Ridotti Abbonati € 39

Platea C Interi € 36,80 | Ridotti Abbonati € 35

Prima galleria Interi € 32,20 | Ridotti Abbonati € 31

Seconda galleria Interi € 28,75 | Ridotti Abbonati € 28

Loggione € 23

 

Vendita biglietti 28/09 h. 10.00

Martedì 17 Gennaio
21:00

Nel libro, alla base dello spettacolo teatrale, Goldin immagina che Van Gogh avrebbe potuto tenere un diario proprio in quelle settimane finali e per questo gli presta la sua voce. Ovviamente mai staccandosi dai fatti realmente accaduti eppure dilatando molti vuoti e altrettanti silenzi del pittore. In quelle settimane conclusive l’artista olandese scrive tra l’altro un numero minore di lettere rispetto al solito e parla di meno della metà degli oltre settanta quadri che realizza. Il romanzo e lo spettacolo sono quindi un continuo gioco di specchi e di rimandi, tra i colori, le parole e i silenzi nei quali quasi si adagiano le musiche di Franco Battiato, eccezionalmente concesse per questo spettacolo e autentico valore aggiunto dello stesso.

Le musiche di Battiato contribuiscono a trasmettere l’atmosfera spirituale, eppure densa della carne e dei sogni della vita di Van Gogh: tratte per metà dal suo “Gilgamesh”, uscito giusto trent’anni fa, poi dal “Telesio” e da quell’album così particolare e nuovo che fu il “Joe Patti’s experimental group”, Battiato amava Van Gogh e davanti alle sue opere si trovava a parlarne proprio con Marco Goldin.

Marco Goldin, il maggiore esperto di Van Gogh e di impressionismo del nostro paese, condurrà poeticamente lo spettatore per mano nel mondo del pittore olandese. “Gli Ultimi Giorni di Van Gogh. Il Diario Ritrovato” è un vero e proprio spettacolo nello spettacolo: da assaporare restando seduti a teatro, “immersi” dalle immagini rilanciate sui tre schermi posizionati sul palcoscenico, con proiezioni laser di altissima definizione. Le riprese dei luoghi sono state realizzate in Olanda, Belgio e Francia da Luca Attilii e Fabio Massimo Iaquone. Il montaggio e le animazioni video sono di Alessandro Trettenero.

Sarà un continuum di emozione, sino alla scena conclusiva, quando Van Gogh, sul punto di morire, rivede come in parata, accanto a Theo che gli tiene la mano, il suo passato colmo d’incanti. A quel punto saranno solo i campi di grano e la luce delle stelle che entra dal piccolo lucernario sopra un uomo che sta per andarsene. Prima di tornare ancora.

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter