La morte ovvero il pranzo della domenica
FESTIL_Festival estivo del Litorale


Votazioni aperte

Hai votato

Grazie!

Attenzione!

Per votare devi accedere all'area privata

Acquista su
  • Crediti

    ideazione, drammaturgia e regia Mariano Dammacco

    con Serena Balivo

    produzione Compagnia Diaghilev
    spettacolo realizzato in collaborazione tra FESTIL e Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Uno spettacolo lieve e toccante intorno al più grande tabù della nostra cultura. In scena Serena Balivo, già Premio Ubu come migliore attrice under 35 e Premio Ivo Chiesa, dà corpo e voce a una donna non più giovane che ogni domenica va a pranzo dai suoi genitori ultranovantenni, veri protagonisti del delicato e umoristico testo di Mariano Dammacco, già Premio Ubu come migliore novità drammaturgica per Spezzato è il cuore della bellezza.

Clicca qui per l'acquisto dei biglietti su Vivaticket

PREZZO DEI BIGLIETTI

Posto unico Interi € 16 | Ridotti € 13 | Studenti € 11 1★

Il prezzo ridotto è rivolto agli under 26, over 65, soci coop e abbonati del Politeama Rossetti

Ridotto abbonamento a 3 spettacoli € 33 (11 euro a spettacolo)

Clicca qui per l'acquisto dei biglietti sul circuito Vivaticket

 

Vendita biglietti 15/05 h. 10.00

Martedì 25 Giugno
21:00

Sebbene in buona salute fisica e mentale, i due genitori sono ben consapevoli che presto dovranno affrontare la morte, il nulla forse o magari un’altra vita, e così non parlano d’altro, arrivando pian piano a incarnare tutte le madri, tutti i padri e tutti noi dinanzi all’ignoto.

Lo spettacolo ci conduce dentro un rito che appartiene a molti, il pranzo della domenica, nella sua forma ultima, con una coppia di anziani e la loro figlia in attesa di separarsi, di doversi salutare. La morte ovvero il pranzo della domenica appare come un invito a partecipare a un congedo appassionato e divertito che prova a restituirci la bellezza della vita stessa all’interno dell’esperienza dell’ultima separazione dalle persone amate, e all’interno della potenza nascosta e piena di pudori dell'amore in famiglia, l’amore tra vecchi sposi, l’amore tra genitori e figli.

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter