RAGGIO DI LUNA
  • Crediti

    un'idea di Giampiero Lapilli

    con Roberta Colacino, Gaia Mencagli e Maria Grazia Plos

    produzione Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia

Dopo il grande successo del progetto "Non aver paura del buio" riscosso nel corso dell'anno passato nelle scuole d'infanzia comunali, statali e private di Trieste e dintorni, facendo entusiasmare più di 2300 bambini, Giampiero Lapilli e la sua affiatata equipe di marionettiste composta da Roberta Colacino e Gaia Mencagli, insieme alla voce recitante di Maria Grazia Plos, torneranno a regalare ai più piccoli sorrisi ed emozioni con un nuovo racconto intitolato "Raggio di Luna". Ad alimentare questa volta l'inesauribile fantasia e la brillante creatività di Lapilli un'antica leggenda raccontatagli dal regista dello spettacolo "Il mondo della luna" dei Nuovi Piccoli di Podrecca, Francesco Macedonio, che narra del magico potere dei raggi di luna. Chiunque ne venga "baciato" infatti acquisisce la capacità di spostarsi velocemente nei posti desiderati, sia reali che di fantasia.

Protagonisti di questa nuova entusiasmante avventura saranno due fratellini molto curiosi e intraprendenti, Camilla (Lilla) e Filippo (Pippo), che all'insaputa dei genitori una sera decidono di sedersi sulla panchina del proprio giardino ed attendere pazientemente di esser illuminati da un raggio di luna. Vivranno così, nel corso di una notte, fantastiche esperienze che li porteranno a giocare con nuovi amici e stravaganti personaggi. A dar vita alla narrazione verranno in aiuto le marionette a filo, i burattini a guanto e a stecca o ancora altri pupazzi appositamente creati per questo allestimento che renderanno il racconto più avvincente stimolando una volta in più la fantasia dei piccoli spettatori.

Congratulazioni

Errore

Iscriviti alla newsletter